“Corto di Sera 2015”, assegnate la targhe di riconoscimento

MIGLIOR CORTO “VISIONI ISOLANE”

“Ignorance” di Andrea Lorenzini

L’autore è riuscito con semplicità ed ironia ad affrontare un tema come la mafia attraverso il racconto di una storia grottesca

MIGLIOR CORTO “FROM ITALY TO ITALA”

Thriller” di Giuseppe Marco Albano

Per essere riuscito, tramite la narrazione del sogno di un ragazzo, a convogliare in un’unica opera tematiche di rilievo politico e sociale.

MIGLIOR CORTO “INTERNAZIONALE”

Papa dans maman” di Fabrice Bracq

Mediante un linguaggio originale, il regista è stato capace a sradicare un tema considerato tabù.

PREMIO SPECIALE “GIOVANNELLO DA ITALA”

A lu cielu chianau” di Daniele Greco e Mauro Maugeri

Le immagini evocative utilizzare nel documentario riescono a raccontare in modo efficace un momento di tradizione popolare che coinvolge una intera comunità.

MENZIONI  E PREMI SPECIALI

Alhem (sogni)” di Alessandra Pescetta

Dialoghi e immagini potenti riescono a trasmettere la travagliata esperienza di una comunità migrante.

Premio Speciale F.N.C. Fotogramma d’Oro 2015

 “La valigia” di Pier Paolo Paganelli

Per aver affrontato con delicatezza e cura dei particolari il dramma della malattia, vissuta dal punto di vista di chi ne è affetto, in un continuo alternarsi tra ricordi del passato vividamente rivissuti, di cui la valigia rappresenta il prezioso scrigno, e la drammatica incapacità di decodificare le azioni quotidiane e gli affetti del tempo presente. Scivola così nell’incoscienza la percezione degli ultimi istanti di vita del protagonista .

Premio Speciale Messina Film Commission

La bomba” di Claudio Formica

Incentrato sull’equilibrio di una coppia in crisi, l’opera del giovane regista messinese riesce a coinvolgere, divertendo il pubblico con linguaggio sobrio eppure fortemente espressivo.

Premio Speciale CINIT

a Lucia Sardo per la sua interpretazione in “Morte Segreta” di Michele Leonardi

Per l’intensità interpretativa ed il suo impegno nel sostenere progetti indipendenti in linea con i principi ispiratori della rassegna.

                                                     Corto di Sera 2015, awarded prizes

BEST SHORT “VISIONI ISOLANE”

“Ignorance” by Andrea Lorenzini

The author has managed with simplicity and irony to tackle an issue like the Mafia through the story of a grotesque story

BEST SHORT “FROM ITALY TO ITALA”

“Thriller” by Giuseppe Marco Albano

To be successful, through the narration of the dream of a boy, to convey in a single work of prominent political and social issues.

BEST SHORT “INTERNATIONAL”

“Papa dans maman” Fabrice Bracq

Using an original language, the director was able to eradicate a subject considered taboo.

SPECIAL AWARD “GIOVANNELLO DA ITALA”

“A lu cielu chianau” Daniele Greek and Mauro Maugeri

The evocative images used in the documentary can tell effectively a time of popular tradition that involves a whole community.

INDICATIONS AND SPECIAL AWARDS

“Alhem (dreams)” Alessandra Pescetta

Dialogues and powerful images fail to convey the troubled experience of a migrant community.

Special Prize FNC – Fotogramma d’oro 2015

 “La valigia” by Pier Paolo Paganelli

For having dealt with delicacy and attention to detail the tragedy of the disease, lived from the point of view of those affected, with a succession of vividly revived memories of the past, of which the suitcase is the precious treasure, and the dramatic failure of decode the daily actions and the suffering of the present time. Slips into unconsciousness so the perception of the last moments of life of the protagonist.

Special Prize Messina Film Commission

“La bomba” by Claudio Formica

Focused on the balance of a couple in crisis, the work of the young director Messina can involve, entertaining the audience with simple yet highly expressive language.

 

Special Prize CINIT

Lucia Sardo for his performance in “Secret Death” by Michele Leonardi

For the intensity of interpretation and his commitment to supporting independent projects in line with the guiding principles of the review.

Immagine1 Immagine2 Immagine3 Immagine4

 

 

 

Immagine5

 

Immagine6

16925_10206485180562427_8395527734900410278_n

Il regista Massimo Coglitore alla serata finale di “Corto di Sera 2015”

La serata finale di questa IV Edizione sarà presieduta dal regista messinese Massimo Coglitore che durante la serata presenterà il trailer del suo ultimo attesissimo film “The Elevator”.
Nato nel 1970, Massimo Coglitore ha debuttato come regista con diversi cortometraggi. Nel 1998, ha diretto “Uomo di carta” con Antonio Lo Presti, Fabrizia Sacchi e Helene Nardini.  Nel 2002 ha scritto, prodotto e diretto  “Deadline”, cortometraggio in 35 mm con  Guido Caprino, Karina Arutyunyan e Maurizio Puglisi. “Deadline”  è stato proiettato in 145 festival nazionali e internazionali e ha vinto oltre 60 premi. Durante la sua  carriera, Coglitore ha anche diretto diversi documentari, videoclip e spot televisivi. Nel 2007 ha diretto il suo primo film di Rai Fiction TV “Noi due” con Federico Costantini, Giulia Steigerwalt , Claudio Bigagli e Elena Cucci.  Nel 2013 ha diretto il suo primo lungometraggio “The Elevator”, girato interamente in inglese con un cast internazionale (Caroline Goodall, James Parks, Burt Young). Il film è stato prodotto da Riccardo Neri di Lupin Film con cui Massimo Coglitore sta attualmente sviluppando il suo prossimo lungometraggio “Il percorso dritto”. Alla XIV edizione del Rome Indipendent Film Festival, l’attrice protagonista di The Elevatore, Caroline Goodall ha ricevuto il premio come miglior attrice per la sua splendida interpretazione nel film di Coglitore.
La manifestazione si svolgerà anche in questo caso nella cornice della villetta San Giacomo presso Largo Fontana nella frazione Marina di Itala. L’inizio è previsto per le 21.30 con ingresso libero. In caso di pioggia, l’evento si terrà presso i locali della vicina Biblioteca Comunale “F.Basile”.
coglitore

L’anteprima dei videoclip dei Malanova a Corto di Sera

Oltre alle proiezioni dei corti più apprezzati durante le tre serate di Corto di sera, il 16 agosto, la serata conclusiva della IV edizione, il Gruppo di Musica Popolare MALANOVA presenterà in anteprima, e fuori concorso, i nuovi video clip “Supramari” e Katabba”.
Il gruppo sarà ospite della serata.
Un’occasione in più per non mancare alla chiusura di questa bella edizione!

 

Alcune immagini della prima serata della Quarta Edizione di Corto di Sera

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

IMG_2402 IMG_2403IMG_2403

IMG_2402 IMG_2408IMG_2413

 

RosarioNeri2
Rosario Neri, regista del cortometraggio “Jessica”
MatteoD'Arrigo
Matteo Arrigo, regista de “O tempu a guerra”
Alhem
La regista Alessandra Pescetta e l’attrice Ahlem Ben Jeannette
GaetanoDiLorenzo
Gaetano Di Lorenzo, regista de “Nell’Aria”

 

I titoli dei cortometraggi selezionati per la Quarta Edizione di Corto di Sera

Ringraziamo innanzitutto ancora una volta tutti coloro che hanno inviato i loro lavori.

Scopo principale di Corto di Sera rimane quello promozionale e divulgativo dei corti cinematografici, per questo motivo, anche per questa edizione, al fine di poter dare spazio al maggior numero possibile di cortometraggi, abbiamo suddiviso la rassegna in due sessioni, una estiva e l’altra invernale.

Vi ricordiamo inoltre che, come specificato nel bando, tutte le opere ricevute per l’edizione 2015 saranno iscritte d’ufficio alla 48° edizione del Fotogramma d’Oro, e saranno dunque oggetto di una nuova selezione.

Di seguito i titoli in ordine alfabetico suddivisi in sessione estiva e invernale. A breve la pubblicazione del programma dettagliato delle serate.

We thank again all those who have sent their works.

The main purpose of the Corto di Sera remains the promotion and dissemination of short films, which is why, for this edition, in order to give space to the greatest number of short films, we have divided the exhibition into two sessions, one in summer and l ‘another winter.

Please note that, as specified in the notice, all the works received for the 2015 edition will automatically be placed on the 48th edition of the Fotogramma d’Oro, and will therefore be subject to a new selection.

Here are the titles in alphabetical order divided into winter and summer session.

 

Sessione estiva – Summer session (Villetta San Giacomo 10,11,12, 16 agosto)

A LU CIELU CHIANAU       (di Daniele Greco e Mauro Maugeri -Italia – 11′)

AHLEM (SOGNI)                                  (di Alessandra Pescetta – Italia – 18′)

CRATTA                                                      (di Fausto Romano – Italia – 20′)

DAWN OF THE DORKS                                (di Eric Esser – Germania 22′)

DE PIEDRA                                                  (di Sebastian Olivari – Cile – 9′)

DEMOCRACIA                                          (di Borja Cobeaga – Spagna 11′)

DINNER FOR FEW                           (di Nassos Vakalis – Grecia/Usa – 10′)

HEADS UP                       (di M. Facciolà, G. Mazza, N. Trichilo – Italia – 9′)

HOODED                                                            (di Mauro Nigro – Italia – 2′)

IGNORANCE                                                (di Andrea Lorenzini – Italia – 6′)

IL CERVO, L’ALCE, IL CAPRIOLO   (di Alessandro Tamburini – Italia – 15′)

JESSICA                                                          (di Rosario Neri – Italia – 12′)

JUAN Y LA NUBE                                (di Giovanni Maccelli – Spagna – 15′)

LA BOMBA                                                   (di Claudio Formica – Italia – 8′)

LA PORTA DEL DESTINO                       (di Alessandro Zizzo – Italia – 16′)

LA RAGAZZA SULLA PANCHINA                  (di Karma Gava – Italia – 12′)

LA VALIGIA                                          (di Pier Paolo Paganelli – Italia – 14′)

MARCHE ARRIERE                                       (di Ayce Kartal – Francia – 4′)

MEA CULPA                                                (di Giuseppe Torrisi – Italia – 1′)

MORTE SEGRETA                                   (di Michele Leonardi – Italia – 13′)

NELL’ARIA                                           (di Gaetano Di Lorenzo – Italia – 11′)

ONE DAY IN JULY                                (di Hermes Mangialardo – Italia – 2′)

OS MENINOS DO RIO (di Javier Macipe Costa – Portogallo/Spagna – 14′)

PAPA DANS MAMAN                                ( di Fabrice Bracq – Francia – 6′)

PARIGI CHARLES DE GAULLE                  (di Marco Scotuzzi – Italia – 8′)

SI BRUCIANO IL POLPACCIO              (del Collettivo PhoCA – Italia – 15′)

SOLSTIZIO D’ESTATE                                (di Fabrizio Sergi – Italia – 14′)

TEATRO                                               (di Ivan Ruiz Flores – Spagna – 15′)

O TEMPU A GUERRA                                  (di Matteo Arrigo – Italia – 21′)

THE DIVE – LE PLONGEON        (di Delphine Le Courtois – Francia – 10′ )

THE ELEPHANT                   (di Steve Flamini e Danilo Currò – Italia – 12′)

THE LAST LIFE              (di Maurilio Forestieri e Marzio Golino – Italia 13′)

THRILLER                                     (di Giuseppe Marco Albano – Italia – 15′)

VIVO E VENETO       (di Alessandro Pittoni e Francesco Bovo – Italia – 8′)

Sessione Invernale – Winter Session

Acabo de tener un sueño (di Javier Navarro – Spagna – 7′)

Arroz y fosforo (di Javier Beltramino – Argentina – 9′)

Arta (di Adrian Sitaru – Romania – 19′)

Con la Boca Cerrada (di Anna Farré Añó – Spagna – 10′)

Dell’ammazzare il maiale (di Simone Massi – Italia – 6′)

Erba che pizzica (di Daniele Di Sturco e Maria Chiara Giordano – Italia – 5′)

Have Sweet Dreams (di Ciprian Suhar – Romania – 20′)

I’M Festival (di Alessio Perisano, Mario Vezza. – Italia/Turchia – 25′)

La visita (di Marco Bolla – Italia – 11′)

Mayly Coosteau (di Jakub Kouril – Czech Republic – 8′)

Monte Gourougou (di Bruno Rocchi – Italia – 10’)

Mx Pink (di Marga Congreso – Francia – 13′)

Officium (di Giuseppe Carleo – Italia 20′)

Prigionieri 2014,fuga dell’Isis (Cristina Scanu e Giuseppe Ciulla – Italia – 25′)

The ace of hearts (di Andrea Cannas – Italia – 12′)

Un atto di dolore (di Joe Bastardi – Italia – 19′)

Varadero (di Benjamin Villaverde – Spagna – 19′)

*La sessione invernale rimane aperta a eventuali integrazioni.